Benefici e virtù della zucca, l’ortaggio più colorato dell’autunno!

Arancione, con polpa densa e solida, buccia spessa e dura: è la zucca, verdura più allegra dell’autunno. 
Appartenente alla famiglia delle Cucurbitacee, questa verdura è originaria dell’America centrale, ma è ormai coltivata in diverse regioni del mondo, non ultima l’Italia.
La varietà più diffusa (zucca comune) ha forma tondeggiante, colore arancione e grandezza variabile. Non è insolito trovare esemplari dalle dimensioni davvero impressionanti!
Molto celebri anche la zucca violina, dalla forma allungata e dalla polpa più acquosa e dolce, e la zucca mantovana dalla forma schiacciata, con buccia grigio-verde e polpa pastosa e gialla.
In Veneto inoltre, è assai apprezzata la zucca marina di Chioggia, la cui polpa particolarmente soda è adatta alla preparazione dei tipici gnocchi. 
Buona e versatile in cucina, la zucca è anche una grande alleata del nostro organismo.

Quali sono, dunque, le proprietà nutrizionali di questa allegra verdura?

La zucca è composta per il 92% di acqua; la restante percentuale è occupata da zuccheri, proteine e da una minima presenza di grassi.
Ricchissima di fibra, è un’ottima fonte di carotenoidi e vitamina C, utili a mantenere in salute il sistema immunitario e a proteggere le nostre cellule dal danno ossidativo. È inoltre un vero concentrato di minerali e nutrienti fondamentali per il nostro organismo, quali vitamine (gruppo B, vitamina E) potassio, fosforo, magnesio, selenio, zinco e ferro.
Il betacarotene, abbondante in ogni varietà, è un importante antiossidante coinvolto nel processo di formazione della vitamina A, che ha funzioni protettive nei confronti della retina.
L’apporto calorico molto ridotto (circa 18 calorie per 100g) la rende perfetta anche in caso di un regime nutrizionale dietetico, quindi ipocalorico.

Le proprietà della zucca non sono finite qui!

Questo vegetale contiene triptofano, benefico per sonno e umore, e potassio, utile per ristabilire l’equilibrio elettrolitico e sostenere la funzionalità muscolare, a seguito di allenamenti sportivi intensi. Una menzione a parte meritano infine i gustosissimi semi della zucca che, se consumati crudi, sono un valido alleato per la salute dell’organismo.

Come conservare la zucca e come cucinarla?

Verdura assai versatile, essa si presta molto bene alla preparazione di ricette dolci come marmellate e torte, o salate quali vellutate e gnocchi. È ingrediente insostituibile per golosi risotti autunnali e ripieno raffinato per delicate torte salate. Per mantenere intatte le sue proprietà, è meglio cucinare questo ortaggio al vapore o al forno, cercando di limitarne invece la lessatura. In caso di esemplari molto gustosi e freschi, si può optare anche per il consumo a crudo, mescolando la polpa ridotta in piccoli pezzi ad un’insalata, o rendendola colorato ingrediente di frullati ed estratti.
Se conservato in luogo fresco e asciutto, l’ortaggio si mantiene intatto anche per mesi. Se privato della buccia, invece, meglio riporlo in frigorifero e consumarlo entro qualche giorno.

La scelta di La Gastronomica

L’ attenzione alla stagionalità e qualità delle materie prima ci fa scegliere questo ortaggio per le nostre specialità autunnali, in combinazione con altri gustosi ingredienti. La nostra proposta unisce zucca e funghi, classico abbinamento dei mesi freddi, alla più gustosa besciamella: per un pasticcio ricco di nutrienti e di gusto!

2019-11-18T16:03:22+00:00